Hack-back, l’Australia dice no alla “legittima cyber-difesa”

Mike Burgess, capo dell'Australian Signals Directorate (l'agenzia governativa che si occupa di crimine informatico e di cyberdifesa), si è recentemente espresso in maniera decisamente...

Lo sviluppatore di LuminosityLink rischia il carcere

Uno sviluppatore negli Stati Uniti, Colton Grubbs, dal 2015 al 2017 ha sviluppato e venduto ad almeno 6000 clienti il software noto come LuminosityLink,...
Campidoglio a Washington DC

Elezioni USA 2020: corsi di cyberdifesa per i funzionari di seggio

Presidenti e funzionari di seggio imparano come difendere le elezioni presidenziali USA del 2020 da interferenze straniere.

Battaglia legale fra il maggiore internet exchange al mondo e i servizi segreti tedeschi...

L'Internet Exchange di Francoforte - operato da DE-CIX - è il più trafficato al mondo, gestendo picchi fino a 6,4 Terabit al secondo. Per...

Ricercatore viola il Wi-Fi dell’hotel e pubblica le password: denunciato e multato

"Se hai un martello, tutto ti sembrerà un chiodo" è una frase attribuita a molti autori, Bloch, Maslow, Twain. Capita spesso che un hacker, soprattutto...

Gli USA incriminano hacker Nordcoreano per i casi WannaCry e Sony

Il Dipartimento della Giustizia statunitense ha incriminato Park Jin Hyok, un cittadino nordcoreano, per svariati attacchi cibernetici avvenuti negli ultimi anni. Secondo il Governo USA,...
WhatsApp

WhatsApp denuncia NSO Group per la violazione dei telefoni di giornalisti e dissidenti

A seguito dell'hack di maggio, WhatsApp ha denunciato l'israeliana NSO Group in una corte degli Stati Uniti.

Il garante della privacy britannico multa Equifax per 500.000 sterline

L'Information Commissioner's Office (il "garante per la privacy" del Regno Unito) ha comminato una multa di 500.000 sterline (circa 550.000 Euro) alla statunitense Equifax...

Falla critica nel futuro voto elettronico svizzero: consentirebbe di manipolare i voti

Tre ricercatori scoprono una falla di sicurezza critica nel futuro sistema di voto elettronico in Svizzera che consente la manipolazione del voto. La vulnerabilità esisteva dal 2017 ma non fu scoperta da altri audit.

I fondatori di NSO Group si riprendono l’azienda

Due fondatori di NSO Group, l'azienda israeliana che produce "spyware di Stato", sono tornati in controllo della stessa dopo averla precedentemente venduta a un gruppo di private equity.

Social media

5,030FansMi piace
10,520FollowerSegui
X