Ecco le 20 sequenze di sblocco più comunemente usate su Android

Ci sono 389.112 pattern fra cui scegliere per proteggere il proprio smartphone, eppure la maggior parte di noi usa sempre gli stessi.

Uno studio (qui il pdf) di sei ricercatori sudcoreani ha evidenziato quali sono i pattern di sblocco maggiormente usati dagli utilizzatori Android. Con lo scopo di trovare un metodo che consenta agli utenti di scegliere pattern meno facili da indovinare, i ricercatori hanno applicato un modello di Markov al loro dataset per stimare le 20 sequenze più comunemente usate.

È stato scelto di mostrare le 20 più comuni perché i dispositivi Android bloccano l’accesso se si effettuano 20 tentativi errati (dopo aver precedentemente rallentato l’intruso con dei tempi di attesa variabili), quindi si presume che un attaccante proverà a indovinare il codice di sblocco al massimo venti volte prima di usare metodi alternativi.

Ecco dunque i 20 codici più utilizzati (fate clic sull’immagine in basso per ingrandirla). Se fra questi trovate il vostro, vi suggerisco di cambiarlo.

Le 20 sequenze di sblocco maggiormente utilizzate su Android
Le 20 sequenze di sblocco maggiormente utilizzate su Android

 

Ho iniziato a interessarmi di cybersecurity dal 1989, quando ho "trovato" il mio primo virus. Dal 1992 me ne occupo professionalmente: per oltre un decennio come collaboratore di testate specializzate (fra cui PC Professionale), poi come consulente del Ministro delle Comunicazioni su aspetti di sicurezza delle reti, quindi con collaborazioni sui medesimi temi con Telespazio (gruppo Finmeccanica). Oggi mi interesso di nuove tecnologie (AI) e cyber warfare. Sono socio fondatore del chapter italiano di Internet Society, membro dell'Associazione Italiana esperti in Infrastrutture Critiche (AIIC) e della Association for the Advancement of Artificial Intelligence (AAAI). Dal 2006 lavoro presso ESET Italia, dove ricopro il ruolo di Operations Manager. Il blog è personale.